Lavorare in Francia con un diploma italiano infermiere

 

publicité
 

Lavorare in Francia con un diploma italiano infermiere

Registrazione Dei Diplomi Comunitari (Europa) bisogna presentare all'ufficio ADELI del ARS del Départementou si vuole lavorare, un schienale costituito di :

 

  • l'originale del diploma redatto nella lingua originaria
  •  l'originale della sua traduzione in francese per un traduttore giurato, le coordinate dei traduttori giurato sono disponibili vicino alle Corti d'appello o dei Corsi di chiamata,
  • originale dell'attestato di conformità alle direttive europee, o dell'attestato dei diritti acquistò, o del certificato, rilasciato dallo stato membro avendo rilasciato il diploma o, all'occorrenza, l'originale dell'autorizzazione di esercitare in qualità di infermiere rilasciato dal DRASS
  •  originale della carta di identità o del passaporto che giustifica della nazionalità di uno dei 29 Stati membri o assimilati dell'unione europea.
  • per l'esercizio in salariato dei cittadini residenti all'estero dei dieci nuovi paesi europei: originale dell'autorizzazione di lavorare rilasciata

 

Il repertorio ADELI: che cosa è?

 

ADELI significa Automatizzazione Dei Elenchi. È un sistema di notizia nazionale sui professionisti che rialzano del codice della salute pubblica, del codice dell'azione sociale e delle persone autorizzata a fare uso del titolo di psicologo. Contiene delle notizie (stato civile) situazione professionale attività esercitate. Un numero ADELI è attribuito a tutti i medici salariati o liberali e serve loro di numero di riferimento. Il numero ADELI raffigura sulla Carta di professionista di salute (CPS, per i professionisti che rialzano del codice della salute pubblica,).

 

Circolare DPM/DMI 2/DHOS/P 2 n° 2003-101 del 3 marzo 2003 relativa al rilascio delle autorizzazioni di soggiorno e di lavoro all'infermiere (e) s provenienti da paese fuori SEE e titolari di un diploma straniero

 

Il ministro dell'interno, della sicurezza interna e delle libertà locali, il ministro degli affari sociali, del lavoro e della solidarietà ed il ministro della sanità, della famiglia e dei minorati a signora e signori i prefetti di regione (direzioni regionali degli affari sanitari e sociali (per informazione)); Signore e signori i prefetti di dipartimento ((per esecuzione) servizio degli stranieri; direzioni dipartimentali degli affari sanitari e sociali; direzioni dipartimentali del lavoro, dell'occupazione e della formazione professionale); Signor le prefetto di polizia (per esecuzione); Signor direttore dell'ufficio delle emigrazioni internazionali nel contesto mediatico dato alle tensioni sull'occupazione infermiere in Francia ed all'arrivo d'infermiere (e) s stranieri per contribuire a migliorare la situazione, sembra opportuno ricordare i principi che disciplinano l'esercizio di questa professione e l'introduzione in Francia di lavoratori stranieri.

 

I. - L'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE D'INFERMIERE

1. Condizioni d'esercizio

L'esercizio della professione d'infermiere (e) è, conformemente alle disposizioni del codice della sanità pubblica (articolo L. 4311-2) dipeso da condizioni di diploma, certificato o titolo, definite agli articoli L. 4311-3 e L. 4311-4 o ad un'autorizzazione d'esercizio rilasciata a norma dell'articolo L. 4311-11 o L. 4311-12.

  • I diplomi, certificati e titoli imposti sono:
  • il diploma francese di Stato d'infermiere o d'infermiere;
  • il diploma d'infermiere o d'infermiere rilasciato dalla scuola universitaria di infermieri del principato d'Andorra

per i cittadini di uno Stato membro della Comunità europea o parte all'accordo sullo spazio economico europeo o della Svizzera dall'accordo tra la confederazione elvetica e la Comunità europea (accordo del 21 giugno 1999), un diploma, certificato o titolo d'infermiere responsabile delle cure generali che appaiono su una lista stabilita dal ministro della Sanità. Questo diploma può essere eventualmente accompagnato da un attestato dello Stato membro d'origine che certifica che l'interessato ha soddisfatto tutte le condizioni di formazione previste dagli obblighi comunitari.

Così com'è attuale della regolamentazione, nessun diploma rilasciato fuori della Comunità europea è riconosciuto, come non è riconosciuto un diploma rilasciato da uno Stato della Comunità europea o del SEE ad un cittadino non comunitario. I cittadini di uno Stato non membro della Comunità europea o non essendo partito all'accordo sullo spazio economico europeo o della Svizzera non possono dunque esercitare la professione d'infermiere in Francia.

 

2. Le regole d'esercizio

Conformemente alle disposizioni dell'articolo L. 4311-15 del codice della sanità pubblica, un infermiere o un infermiere possono esercitare la sua professione soltanto se è iscritto su una lista dipartimentale elaborata dal prefetto del dipartimento della sua residenza professionale. Il prefetto, rappresentato dal direttore dipartimentale degli affari sanitari e sociali, rifiuta l'iscrizione se il richiedente non soddisfa le condizioni legali per l'esercizio della professione o se è colpito sia da un divieto temporaneo o definitivo di esercitare la professione in Francia o all'estero, sia di una sospensione pronunciata a norma degli articoli L. 4311-24 o L. 4311-26.

 

3. Caso particolare: gli infermieri ed i medici

  • titolari di diplomi extra-communitari

 

a) nel quadro del decreto n° 2002-1316 del 25 ottobre 2002 relativo alle azioni di cooperazione internazionale degli stabilimenti pubblici di salute, del personale infermiere degli stati la cui lista è fissata da decreto del ministro della Sanità può effettuare una formazione complementare sotto forma di tirocini ospedalieri d'adattamento.

b) A titolo eccezionale ed a certe condizioni poste da circolari del ministero della sanità, le direzioni dipartimentali degli affari sanitari e sociali possono consegnare:

- a persone, titolari di un diploma d'infermiere non che permette l'esercizio di questa professione in Francia, un'autorizzazione d'esercizio delle funzioni d'inserviente;

- a persone, titolari di un diploma di medicina non che permette l'esercizio di questa professione in Francia, un'autorizzazione di esercitare la professione d'infermiere.

Quest'autorizzazioni possono essere rilasciate dalle direzioni dipartimentali degli affari sanitari e sociali soltanto con riserva del rispetto dagli interessati delle regole relative al soggiorno ed all'occupazione dei cittadini extra-communitari sul territorio francese.

II. - L'INTRODUZIONE IN FRANCIA DI INFERMIERI STRANIERI

Tenuto conto delle necessità conosciute in questa professione, degli infermieri o infermieri cittadini di paese fuori Unione europea o parte allo spazio economico europeo hanno espresso il desiderio di venire a lavorare in Francia. D'altra parte, intermediari si sono proposti di mettere in contatto cittadini di questi paesi con stabilimenti pubblici di salute.

In questo contesto, vi occorre essere particolarmente vigilante a rilasciare autorizzazioni di lavoro soltanto ai titolari di un diploma riconosciuto sul territorio o di un'autorizzazione d'esercizio, nelle condizioni qui di seguito.

 

1. Le condizioni di rilascio dell'autorizzazione di lavoro in Francia

 

L'articolo L. 341-4 del codice del lavoro prevede che uno straniero non possa esercitare un'attività professionale in Francia senza avere ottenuto, prima di tutto, un'autorizzazione.

La procedura d'introduzione di un lavoratore straniero è su iniziativa del datore di lavoro che deposita una domanda presso l'agenzia locale del ANPE che deve pubblicare l'offerta di lavoro e presentare la domanda d'introduzione alla DDTEFP.

La cartella deve comportare:

  • il contratto di lavoro;
  • l'autorizzazione d'esercizio rilasciata dalla DDASS o uno dei diplomi enumerati sopra;
  • copia del deposito d'offerta alla ANPE;
  • 2 fotografie.

La DDTEFP decide o no di accettare la domanda in funzione degli elementi di cui all'articolo R. 341-4 del codice del lavoro.

Se localmente, la situazione dell'occupazione non può essere opposta al cittadino straniero che presenta un contratto di lavoro o una promessa d'assunzione per un'occupazione d'infermiere (e), le altre condizioni imposte per il rilascio dell'autorizzazione devono essere rispettati: rispetto della regolamentazione del lavoro, condizioni d'occupazione e di retribuzione identiche a quelle di cui beneficiano i lavoratori francesi, disposizioni adottate dal datore di lavoro per garantire o fare garantire, in condizioni normali, l'alloggio del lavoratore.

Trattandosi di una domanda di cambiamento di statuto che proviene da uno straniero che si trova in soggiorno regolare sul territorio francese, questa è depositata dall'interessato stesso alla prefettura di cui cambio il suo domicilio. Lo informate seguendo le prescrizioni in materia di cambiamento di statuto contenute nella circolare DPM/DMI 2/2002/26 del 16 gennaio 2002 relativa al trattamento delle domande d'autorizzazione di lavoro degli stranieri.

In mancanza dell'autorizzazione d'esercizio o dell'uno dei diplomi citati all'articolo L. 4311-3 del codice della sanità pubblica o dell'inosservanza della condizione di nazionalità, l'autorizzazione di lavoro dovrà essere rifiutata.

 Il monopolio dell'ufficio delle emigrazioni internazionali (OMI)

 

Conformemente alle disposizioni degli articoli L. 341-9 e R. 341-9 del codice del lavoro, è l'OMI che è incaricato, a titolo esclusivo, di effettuare le operazioni d'assunzione in Francia e d'introduzione degli immigranti stranieri.

Lo stesso articolo L. 341-9 precisa che “è vietato a qualsiasi individuo o gruppo diverso da quest'ufficio consegnarsi a quest'operazioni„. D'altra parte, qualsiasi infrazione alle disposizioni considerate sopra è punita di 3 anni d'imprigionamento e di 3.000 EUR d'ammenda ed il fatto di intervenire o tentare di intervenire, in modo abituale e ad un titolo intermedio, in una fase qualunque delle operazioni d'assunzione e d'introduzione di stranieri è punito di 5 anni d'imprigionamento e 3.000 EUR d'ammenda (articolo L. 364-6 del codice del lavoro).

La legge inquadra dunque, molto precisamente, le condizioni d'introduzione in Francia dei lavoratori stranieri e non è possibile derogarvi.

Di conseguenza, nessun espatrio in Francia potrà essere realizzato senza ricorrere ai servizi dell'OMI.

 

3. Consegna dei titoli di soggiorno e delle autorizzazioni di lavoro

 

Fin dal suo arrivo in Francia nell'ambito della procedura d'introduzione dei lavoratori dipendenti stranieri, sotto copertura del visto di lungo soggiorno regolamentare, o fin dal conseguimento dell'autorizzazione di lavoro nel quadro dell'istruzione di una domanda di cambiamento di statuto, lo straniero interessato deve sollecitare presso la DDASS del dipartimento dove stabilisce la sua residenza professionale, la sua iscrizione sulla lista dipartimentale degli infermieri.

Deve anche sottoporsi alla visita medica presso l'OMI dopo pagamento da parte del suo datore di lavoro del compenso forfettario e del contributo forfettario.

Su presentazione del contratto di lavoro posto il visto favorevolmente dalla DDTEFP, del certificato d'iscrizione sulla lista dipartimentale degli infermieri e del certificato medico rilasciato dall'OMI, gli è consegnato una carta di soggiorno temporaneo (CST) “lavoratore dipendente„.

 

4. Studenti stranieri ammessi in scuola d'infermiere (e) s

 

I cittadini stranieri il cui diploma d'infermiere non è riconosciuto in Francia, e che sarebbero stati ammessi a seguire una scolarità in una scuola d'infermiere (e) s in Francia, si vedranno consegnare una carta di soggiorno temporaneo (CST) “studente„, se soddisfanno le condizioni legali e regolamentari previste per l'ammissione al soggiorno sotto lo statuto di studente.

Per permettere loro di seguire i tirocini necessari al conseguimento del diploma, sarà consegnato loro delle autorizzazioni provvisorie di lavoro (APT) per la durata di questi tirocini negli stabilimenti o servizi autorizzati a questo scopo.

L'applicazione delle presenti disposizioni richiede un coordinamento stretto tra i servizi competenti: DDASS-DDTEFP e prefettura.

Vorrete farci incontrare le difficoltà d'applicazione che potreste incontrare.

 

ARS LISTE

Lavorare in Francia con un diploma italiano infermiere, condizione di esercitare,equivalenza,

perdono per la traduzione approssimativa 

 

 

undefined

Offerte di lavoro infermieristico

Offerte di lavoro infermieristico

- publicité -

Commentaires (1)

betonmma

www.soignantenehpad.fr est mon numéro 1 site maintenant

http://muaythai66.doomby.com/videos/combat-boxe-carcharias/combat-de-mohamed-el-aouaji-pour-le-8eme-championnat-de-france-de-kick-boxing.html

Ajouter un commentaire

Date de dernière mise à jour : 18/09/2014

Cheque cadeaux 1

Cheque 2

En savoir plus>>>>